ASCOLTARE CON IL CUORE IL CAMBIAMENTO CHE ARRIVA IN SILENZIO

silenzio

Lento… piatto… statico…

Tutto fermo, tutto terribilmente fermo…

Mi sono presa qualche giorno per osservare, avrei potuto scrivere molto, ma ho preferito mettermi ad osservare e magari prendere appunti, andare a caccia d’indizi, riflettere e poi ancora osservare.

Mi scrivete sempre in tanti, vi sono grata per questo, in questi giorni ve la siete giocata con due frasi:

1 Non ce la faccio più.

2 Sono stanca/o, tutto è troppo pesante.

Si, va bene, questi giorni sono davvero pesanti, sono d’accordo, non discuto sul fatto che tutto sembra essere più pesante in modo tanto amplificato, capisco che le problematiche attuali sembrano insormontabili e comprendo che di fronte a tutto questo ci si senta terribilmente impotenti… E’ vero!

Ma è altrettanto vero che si tratta di un periodo che ormai sta arrivando alla fine e seppur trascinandoci bisogna arrivare alla conclusione di questo mese, ma cosa più importante essere consapevoli che poi andrà meglio…. che poi andrà meglio…

Ehhh…. allora mi rispondete che va così da anni, che niente cambia intorno a voi, mi rispondete che adesso c’è la guerra e scoppiano le bombe e mi chiedete come faccio in tutto questo a dire che poi andrà meglio.

Bene, ve lo spiego subito, anche se credevo di aver ampiamente espresso il concetto, non c’è problema.

Io ho FEDE, so che tutto questo sta crollando, e lo so come so di aver partorito tre figli, lo so e la fede nel Cuore mi da la forza di andare avanti.

Non pensiate che io sia esonerata dal blocco, dalla lentezza, dalla pesantezza e dalla staticità, anzi, per certi versi lo percepisco molto più di altri, quindi, non parlo da un luogo fatto di nuvolette bianche in mezzo ad un cielo azzurro con tanto tanto sole, io parlo da qua, sono dove siete voi, vivo come tutti voi facendo le stesse cose che fate voi, ma vado avanti con la FEDE nel Cuore… e non importa se ora vi sto scrivendo stramazzata al suolo perchè sono stanca di questo mese così opprimente, io ho FEDE e anche se più lentamente, procedo, non mi fermo, cerco di sfruttare questo momento per lavorare sui nodi che ancora mi porto appresso perchè la FEDE nel Cuore mi sprona, mi esorta a proseguire e mi ricorda che questa è l’ultima dura prova da superare, l’ULTIMA!

Ve lo dico perchè sia ben chiaro che io non direi mai che il cammino è tutto in rosa… no no… il cammino non è tutto rosa, anzi, ci sono molte sfumature di grigio e di nero, il cammino è fatto di tante salite e discese, di tratti piani e di tratti impervi, il cammino è fatto di intenzione e volontà, di tenacia e perseveranza, nel cammino nulla viene regalato, tutto si conquista con volontà e credendoci ardentemente.

Eppure in questi giorni va così, tanti pensano che lungo il cammino dal cielo cada la colomba che porti il cambiamento. E si continua a sentire… sentire le notizie, la pesantezza del momento, la bomba che esplode, le scie chimiche, la politica corrotta, il vicino di casa che strilla… sentire…

Con “sentire” mi riferisco a tutto ciò che è collegato con l’esterno, ciò che si trova fuori da noi, ciò che prevalentemente si sente con le orecchie e non il sentire legato alla percezione interiore delle cose. Lo specifico perchè sia chiaro.

Ebbene, mentre state a sentire sappiate che il CAMBIAMENTO ARRIVA IN SILENZIO, mentre sentite tutte le robe che sentite il CAMBIAMENTO avanza, s’insinua e mentre sentite che scoppia la bomba non ascoltate che il CAMBIAMENTO è QUI!

Questo può voler dire che uno di questi giorni vi svegliate e vi accorgete di non aver risolto e compiuto determinati passi perchè impegnati a sentire quindi vi mettete a correre, ma il CAMBIAMENTO non si ferma, procede ancora, va avanti spedito sempre più veloce e nel correre poi inciampate e vi fate male… ora, se certi momenti arrivano bisogna comprendere che un motivo c’è, se certe cose accadono un motivo c’è, se il momento è statico e pesante un motivo c’è. Il fatto che la mente non riesca a  catalogarlo nelle mille idiozie razionali per cui ci si fa spesso un sacco di logoramenti, non vuol dire che un motivo non ci sia, semplicemente vuol dire che sarebbe ora di smettere di sentire e iniziare ad ASCOLTARE.

Ascoltare cosa?

IL SILENZIO!

Nemmeno immaginate quante cose avrebbe da dire se solo vi fermaste un attimo ad ascoltare. Comincereste anche a percepire il CAMBIAMENTO che avanza, notereste cose che non credevate esistere, iniziereste a vedere la vibrazione in ogni forma comprendendo che tutto è vivo!

Sentire è legato alla mente.

Ascoltare è legato al Cuore.

Torniamo ad ASCOLTARE… tutti si accorgerebbero che nel silenzio il CAMBIAMENTO fa un gran rumore…

Ognuno di noi è qui per evolvere, ognuno di noi è qui per splendere, ma bisogna mettersi in cammino e iniziare ad ASCOLTARE…

ASCOLTARE IL SACRO BATTITO.

ASCOLTARE LA NATURA.

ASCOLTARE LA TERRA.

ASCOLTARE LA FIAMMA DIVINA PRESENTE IN OGNUNO DI NOI.

Siate Luce!

Stefania Ricceri

 

Please follow and like us: