LE ECLISSI AMPLIFICANO LA FORZA DELLA SPINTA. LA RIVELAZIONE PORTA IL DIAMANTE AD EMERGERE.

eclissi rivelazione

La densità ha formato il Diamante, ora la carica gli da energia.

Per emergere la carica sposta e fa fuoriuscire materia vecchia, inutile ormai nel nuovo.

Il processo avanza veloce.

Vedo il Guardiano in lontananza, resta tutto fermo. L’ambiente ormai ha acquisito una consistenza nuova, non più solida bensì plasmabile, fluido, gelatinoso per alcuni versi. Brillante.

Ancora davanti a me, vedo la pavimentazione mutare, formare una scala che scende, ma non riesco, qualcosa ancora mi ferma ad osservare. La Sacra resta sospesa, la base ha acquisito una morbida forma a spirale che conclude a punta. Affacciandomi dalla balconata vedo questa soffice materia che conclude a punta, sembra quasi di essere dentro una coppa splendente di forma piramidale al contrario. La punta in basso crea un filo di energia bianca che è salita nel cielo, seguendolo mi accorgo che questo non occupa più tutto lo spazio a sua disposizione, resta, ma laterale, sopra di me vedo il mare.

Un mare calmo e limpido.

Come se ci fosse un altro mondo.

Sento grande fibrillazione, qualcosa che prepotente arriva e si manifesta in tutta la sua potenza, una quiete apparente dunque.

Il mare sopra di me si avvicina e mostra paesaggi incontaminati, sento un battito, quieto e continuo. Una vita che prende piede.

Il mondo soprastante scende e spinge, al contempo la Sacra si alza e nel mezzo si uniscono. Si plasmano forme e colori, mutano e acquisiscono armonia nuova, il profumo è di fresco, pulito.

Sotto, a valle, vedo polvere e sento grida in lontananza, esplosioni e fuochi ardono carbonizzando il marcio. Persone corrono per fuggire dal putridume che li circonda e che erutta da individui, case e cose come vulcani.

Il battito diventa sempre più chiaro, nitido, al centro della Sacra si crea una profonda spaccatura, una grande luce avvolge tutto con rumori assordanti, davanti a me il Diamante emerge. Dello stesso materiale di ciò che mi circonda, emette vibrazioni e colori che si riflettono nell’ambiente. Il suo battito scandisce l’avanzare delle cose, il maturare degli eventi, l’innalzamento dell’essere.

Scendo finalmente attraverso la scala e incontro il Guardiano, mi spiega che ciò che vedo in alto sta arrivando a noi, che integrare l’energia porta alla nuova armonia e che il conto alla rovescia si avvicina sempre più allo zero. Mi dice poi che il punto di contatto innesca la presa di coscienza e che laddove la pressione sale, il nuovo mondo preme per prendere il posto di quello vecchio.

Questo è un processo che avanza e scardina ogni criterio esistente, non si arresta, procede inesorabile e a passo deciso.

La stasi trascorsa è stata necessaria alla formazione, la nuova materia che penetra nell’ambiente e nell’essere ha una forte carica che serve al Diamante per emergere e a noi per liberarci definitivamente dagli antichi nodi e alle istituzioni per mostrare il vero volto…. Perché la forte carica della nuova materia, prima penetra e poi da dentro spinge facendo cadere ogni facciata e maschera. Le eclissi di questo mese amplificano la forza di questo processo.

La rivelazione è qui.

Siate Luce!

Stefania Ricceri

Please follow and like us: