IL SACRO PUNTO D’INCONTRO TRA LA TERRA E IL CIELO

tu

Eppure, sai cosa sento?… Che siamo in un tempo così speciale che questi giorni di festa umana sono niente.

Sento che la rinascita giunge ogni giorno e che ogni giorno dovremmo celebrarla.

Sento che sono ad un punto in cui dentro tutto diventa sempre più Pace e sempre meno timore e tribolazione.

Certo, osservo e vivo in una quotidianità piena di cose da fare, ma sento che sta cambiando il mio modo di affrontarle.

Sento che tutto si sta aggiustando, sento che sto lasciando andare e che tanto di bello si sta creando e ricreando.

Allora gli auguri andrebbero fatti ogni giorno, perché nel volerlo ardentemente ogni giorno rinasciamo e ogni giorno possiamo celebrare la bellezza.

La bellezza dell’esistere.

E sento che dentro qualcosa sta germogliando e che presto, ma presto davvero, emergerà dalla terra, da dentro di noi, tutti.

Non serve guardare solo al cielo perché la connessione è unica e parte dal nucleo e quel nucleo pulsa e nel vibrare di un canto sacro allora si connette al cielo per incontrarsi poi nel mezzo.

E nel mezzo ci siamo noi.

Noi siamo il sacro punto d’incontro tra la terra e il cielo.

Manifestazione che il Divino espleta per portare avanti il suo piano e compiere così la massima manifestazione di se.

Siate Luce!

Stefania Ricceri

Please follow and like us: