IL CANTO ANTICO SI È RISVEGLIATO E RIPORTA ALLA RADICE

origine

Di questi tempi emergono voci che dicono di essere i salvatori dell’umanità.

Bah.. Discernimento!

Ognuno salva se stesso se lo vuole e se ne ha il Coraggio.

Un messaggero porta notizia, consiglio, indicazioni. Ad ognuno sta scegliere se quello che sente gli risuona e da lì volgere al proprio cammino.

Chi sono io?

Un essere umano che vede e sente cose antiche e le racconta. Che attraverso i colori distingue le energie, che vede cose un po’ fuori dall’ordinario, che condivide qui con tutti e se richiesto racconta a chi chiede per se.

Quindi per questo mi definisco “messaggera”, ma solo per esprimere in una parola quanto mi arriva e sono.

Invece adesso va di moda innalzarsi a salvatori, parlare modernamente di un antico messaggio e allora Gesù diventa un “gran fico”, altri poi dicono di aver ricevuto il compito di salvare l’umanità.

Ma davvero funziona così?

Forse ho radici antiche per le quale avverto il richiamo, magari sbaglio, ma credo che non si debba continuare a imbrattare qualcosa di puro.

Qua si vuole andare avanti, rendere tutto “moderno”.

Per me il passo è da fare, sì, ma indietro.

Per me questa è l’unica via possibile per andare avanti.

Tornare alla radice, al messaggio antico, all’essenza.

Alla verità, alla bellezza.

Le stesse che sono state usurpate e sporcate ma che sono sempre state lì davanti ad ognuno di noi e che adesso esigono di essere viste e ascoltate.

Il cielo parla.

La terra parla.

Un canto antico che ci sta chiedendo di essere ascoltato perché vibra dentro ognuno di noi.

Ci vuole coraggio dunque!

Coraggio di accettare che andare avanti vuol dire fare qualche passo indietro e contemplare la bellezza e la verità che sono sempre state davanti ad ognuno di noi.

Andare avanti è osservare e ascoltare le antiche radici, smettere di voler inventare cose nuove… Non c’è nulla di nuovo, non perché non sia giusto, ma perché tutte le risposte sono già state scritte, raccontate, disegnate, tramandate.

Andare avanti vuol dire compiere i propri passi attraverso la saggezza antica e da lì riscoprire la bellezza, l’armonia, la Fiamma Divina che non è solo per pochi eletti ma che è presente in ognuno di noi.

Sta per giungere il tempo dell’antico che si unisce al contemporaneo. Un tempo per cui sulla base di ciò che sono stati gli insegnamenti ogni cosa prende vita e si manifesta in tutto il suo splendore.

La Radice, stiamo tornando alla Radice.

Il canto antico si è risvegliato e ora si fa ascoltare.

Il coraggio sta nel consentire che ciò avvenga.

Qualche passo indietro per poi contemplare l’infinito.

Alla luce di quanto “vedo” in questo momento queste parole perdono rilevanza, ma ho detto attraverso la mia bacheca di Facebook  oggi che stasera avrei pubblicato quindi mantengo la parola.

Per quanto riguarda ciò che percepisco, vedo e sento adesso, attendo che tutto si chiarisca e non mancherò di condividere quanto ricevuto con tutte le persone che seguono i miei scritti.

Grandi avvenimenti sono in arrivo, il Diamante spinge dal nucleo e il cielo lo attira in superficie…

Siate Luce!

Stefania Ricceri

Please follow and like us: