FEBBRAIO 2018 – DA DENTRO A DENTRO, VERSO DI TE

Il senso di destabilizzazione andrà poco a poco assottigliandosi, sono riemersi echeggi antichi così lontani che quasi sembrava non essercene più ricordo. Ripassano immagini, suoni, odori ed emozioni che riportano la, a quel momento che dall’angolo buio del tuo essere riaffiora presentandoti il conto di ogni irrisolto, non accettato, non capito, non voluto… percettivamente non meritato.

Ma oggi lo osservi con occhi diversi, non più rifuggenti. Senti dentro un dolore subito insostenibile che poi si affievolisce dissolvendosi e lasciando un nuovo vuoto.

Il nuovo vuoto destabilizza, crea spazio a qualcosa di sconosciuto; solo che quel qualcosa non arriva nell’immediato, per questo crea smarrimento; l’impressione é che non ci sia una strada… ma proprio a questo punto una nuova strada si sta formando, nuove emozioni si stanno creando e tutto viaggia, da dentro a dentro, verso di te.

Percorri questo tratto con curiosità, abbandona il senso di precarietà sostituendolo con l’entusiasmo.

Alle tue spalle si è chiusa una porta, comprendilo, accettalo, festeggialo anche. Fa i prossimi passi scoprendo chi sei davvero, cosa vuoi; gioca con il senso di precarietà e ascolta quel vuoto, assaporalo, vibra con esso. Sguazzaci!

Procedi in questo breve tratto gustando il senso di liberazione, sapendo che ciò che è stato non tornerà più e che ciò che arriverà sarà semplice manifestazione di ciò che sei davvero, ciò per cui il tuo disegno divino ora si compie.

Con Forza, Coraggio e Fede.

Siate Luce!

Stefania Ricceri

Please follow and like us: