MARZO 2019 – LA SACRA PERFEZIONE COSMICA PRENDE A COMPIERSI CON IL CONSOLIDARSI DELLA GRANDE LUCE

La perdita di punti di riferimento si fa concreta, ti accorgi di questa precarietà che sulle prime avverti come una generale sensazione di malessere che amplifica uno stato confusionale per il quale noti che qualsiasi cosa tu faccia per ristabilire la tua comoda sicurezza, risulta vana. La terra ti chiama a se e lo fa attraverso la scomodità, laddove i tuoi rapporti sociali in genere non sono come tu li vorresti ti prostri per fare andare le cose, annullandoti anche, alimentando così uno stato di insicurezza vestito di speranza che ti porta ad un vuoto profondamente disorientante. 

Non trovi più punti di appoggio. Te ne accorgi?

Dentro di te innanzi tutto, e questo si riflette nel lavoro, nel rapporto di coppia, nei rapporti sociali in genere, nella materia.

Si fa sentire forte da qualche giorno ormai e adesso che vacilli in modo prorompente puoi scegliere se mollare e imparare a stare in equilibrio con presenza e disciplina volgendo al radicamento con la terra così da poterti connettere con la Sacra perfezione cosmica, o cadere sbattendo ma ostinandoti nel procedere illusorio; c’è un comune denominatore però, la scomodità. Sì perché il vibrato cosmico ora produce questo, ti porta a questo, e accade perché attraverso la scomodità impari a stare in equilibrio, ad osservare, sentire, impari a disciplinarti, a scegliere e uscire dagli schemi preconfezionati e standardizzati proprio perché ciò che davvero sei emerga in tutto il suo splendore. 

Ti fa male?

Lo so.

Ci sono altre vie?

No.

Ma cos’è poi il male, il dolore, la sofferenza?

Hai davvero certezza del fatto che sia qualcosa che vuole nuocerti, oppure c’è dell’altro?

Quindi, non è più tempo per raccontarsela, Marzo scoppietta e se non presti attenzione l’andazzo sarà zoppicante, controverso, sì, perché Marzo mette il turbo e da qui la corsa non si arresta se non per brevissimi periodi; avvertirai un tartassamento continuo colmo di input, segni, messaggi, ti sentirai soffocare fino a che non ti fermerai e osserverai, ascolterai, ti radicherai, ma non solo; ora non sarà sufficiente radicarsi, sarà necessario verticalizzarsi, connettersi e osservare nel centro del tuo essere cosa accade dall’incontro tra la terra e il cielo, perché tu, che lo voglia o no, sei quel fulcro centrale che produce quel cambiamento a cui tanto aneli da sempre, di cui tanto hai parlato; ora va messo in moto, ora va iniziato, ora va fatto.

Marzo accende, avvertirai scintille che illumineranno, solo a sprazzi, panorami, opportunità e situazioni, per portarti a muoverti senza punti di riferimento ma solo attraverso la tua Essenza; dunque mettiti in ascolto, osserva, accorgiti, senti. Questa la via per radicarti, verticalizzarti e connetterti per contemplare la Sacra perfezione cosmica che va compiendosi con il consolidarsi della grande luce. 

Marzo muove il cielo, fa vibrare la terra, alza l’acqua, porta vento, alimenta il fuoco; dunque mostra prospettive diverse e nuove, smuove dentro e fuori, spazza via residui vecchi, alza coperchi, porta novità e rivelazioni, e se glielo, ma sopratutto, se te lo permetti, porta all’emergere della tua Essenza, la Fiamma Divina presente in ognuno di noi. 

Ma la domanda è: 

Ti permetti di accogliere come una grande opportunità tutto questo?

Ti permetti di accorgerti che sei Fiamma Divina?

…Diverremo molti e molti e molti 

Con Forza, Coraggio e Fede

Siate Luce!

Stefania Ricceri

Please follow and like us: