COSA CI STA ACCADENDO? CE LO SPIEGANO I TAROCCHI.

Il movimento interiore produce il movimento esteriore.

Cosa ci sta accadendo? Ce lo spiegano i Tarocchi; questa la domanda che ho posto per questo momento profondo del nostro procedere. 

Bando alle ciance, ecco cosa è emerso.

Al taglio il Sole e il 10 di Denari.

Ricordo che il taglio rappresenta il movimento dell’apertura, ci annuncia come si predispone la situazione.

Il Sole e il 10 di Denari ci mostrano chiaramente la direzione nella quale stiamo andando, ci parlano di Nuovo.

Non più la mera materia che regna indiscussa, ma un cambio di cui da tempo ormai si parla, ovvero la spiritualizzazione della materia, l’espansione della coscienza.

Diciamo che queste due carte sono un po’ il navigatore che ci sta indicando la strada che stiamo percorrendo per raggiungere la meta.

Cosa ci sta accadendo? Ce lo spiegano i Tarocchi.

Come sta procedendo però il viaggio?

Ebbene, non siamo messi granché, arrivano il 3 di Spade, il Cavallo di Denari e il 5 di Spade.

Invasamento, ostinazione, imposizione, voglia di sapere ma non di approfondire, conoscere.

Dispersione, perseveranza pressoché assente, si procede in un apparente viaggio di ricerca sperando che cadano soluzioni, cambiamenti e trasformazioni da cielo.

In questo modo non può esservi incontro tra spirituale e materia in quanto confusi da idee, situazioni, eventi che provengono dai più disparati ambienti sociali.

Cosa ci sta accadendo?

Il 2 di Denari, il Cavallo di Spade e il 9 di Bastoni.

Nasce l’urgenza interiore di uscire dagli estremi e chiudere con il disordine che produce malessere.

Il 6 di Bastoni, la Papessa, l’8 di Denari.

Si avverte in qualche modo di aver raggiunto l’estremo distruttivo, ma non si sa come uscirne e ciò crea senso di impotenza nei confronti propri e della vita. Disorientamento.

Le Stelle, il 9 di Coppe, Fante di Coppe

L’idealizzazione che in passato ci siamo fatti di questo momento era di chiusura di un ciclo per una nuova era mentre da così la sensazione è di non saper cosa fare portando ad un senso di frustrazione.

Si credeva che il frutto fosse maturo per poi scoprire che era ancora acerbo lasciando in bocca il gusto dell’acre.

E fu l’estremo amplificato dalla sfiducia.

In se stessi prima, nel sociale, nelle istituzioni, nel genere umano.

Il viaggio continua però e per quanto dal cielo non cada nulla di tutto quello che per comodità piacerebbe, il vibrato cosmico, con il suo crescendo, ci spinge a procedere.

Cosa ci sta accadendo? Ce lo spiegano i Tarocchi.

L’Imperatore, il Papa, Asso di Bastoni.

Qui passato, presente e futuro si mostrano esattamente per quel che sono, ovvero un unico spazio in continuo divenire.

Quell’ Imperatore che guarda indietro dice che le cose potevano andare diversamente, guarda a quel passato in cui quel frutto fu colto con ingordigia.

Riflette sull’espressione del viso avuta nello scoprire il gusto acerbo per il quale l’intero albero fu scartato.

Pensa che forse anziché scartare l’albero avrebbe potuto aspettare che gli altri frutti maturassero, avere più pazienza.

Poi il Papa che guarda avanti, penetra  con il suo sguardo severo ma buono e mentre da un lato bacchetta dall’altro ricorda che le cose si possono rifare, che le cose possono cambiare.

Dunque arriva l’Asso di Bastoni, l’inizio di una nuova creazione, della forza, della tenacia che produce ed edifica qualcosa di buono, nuovo e giusto.

Quel qualcosa che agli estremi non può essere perché nulla regge senza basi solide e stabili.

Quel qualcosa che può ergersi solo nel centro e che dal centro va verticalizzandosi in piena armonia con il creato ascoltando il canto della natura.

No, non mi addentro in spiegazioni astratte, ma ho usato questa metafora per dare il senso di ciò che sta accadendo e di ciò che si produrrà.

È necessaria una rottura che porta gli estremi a cadere affinchè le forme cambino e in questo, il cosmo, con le sue energie, sta facendo molto.

Nel disordine generale che sembra avere la meglio, dentro qualcosa accade e quell’albero sarà pronto a dare i suoi frutti, maturi e dolci.

Questo lo aggiungo io:

Il tempo, così come lo intendiamo, è in ulteriore accelerazione, gli eventi si susseguono rapidi come rapido sarà un cambio generazionale.

Nulla è perduto, siamo semi con un potenziale di vita estremo, dobbiamo solo posizionarci in un terreno piano e pronto a portarci a costruire in modo sano.

Tutto è funzionale in quanto è dagli estremi che comprendiamo che l’equilibrio si incontra stando nel centro.

Con Forza, Coraggio e Fede.

Siate Luce!

Stefania Ricceri

Per le consulenze:

Se vuoi ricevere una consulenza individuale, con i Tarocchi o con le Rune, se desideri ricevere un nastro Runico, creato appositamente per te, che ti aiuti ad indirizzarti e sostenerti nella realizzazione del tuo cammino, contattami e riceverai ogni informazione.

runicafiammadivina@gmail.com

Ogni nastro Runico viene creato e fatto a mano nel pieno rispetto del vibrato cosmico e della sacralità insita nel messaggio delle Rune.

Please follow and like us: