IL RADICAMENTO INTERIORE DELINEA IL CAMMINO

Gli sviluppi progressivi di un momento di allineamento e preparazione.

Il radicamento interiore delinea il cammino

Il radicamento interiore delinea il cammino nel fluire del procedere che si manifesta attraverso l’esistere.

Siamo ormai giunti alla fine di questo mese di Settembre e molte sono le cose che dentro si sono mosse. Soprattutto in questi ultimi dieci giorni.

Lo so, ormai è diventato molto delicato scrivere di interiorità e spiritualità. Questo momento porta ognuno a percepire e vivere le cose in modo singolare.

Riferirsi al collettivo credo che adesso sia cosa da fare con discernimento, osservazione ed equilibrio, consapevole che non si può più generalizzare a grandi linee.

Perché quelle stesse linee adesso si sono molto assottigliate per essere accordate per poi armonizzarsi all’unisono al canto della vita.

Soprattutto adesso che siamo nel pieno di questo allineamento energetico che ci sta conducendo all’incontro del vibrato 2020.

E vi arriveremo nudi.

Non c’è altra via.

Il radicamento interiore delinea il cammino

Questo mese di settembre ha dato ad ognuno opportunità di osservazioni e prese di coscienza determinanti.

Prese di coscienza che arrivano da profonde osservazioni che portano l’essere, nel suo flusso naturale, ad espandersi.

Come un forte colpo di vento che ti sposta e mostra poi in conseguenza un panorama molto diverso dal precedente. Per quanto l’ambiente, apparentemente, sia il medesimo.

Tutto è uguale e diverso al contempo.

Allora adesso non voglio raccontare collettivamente, perché comprendo che ognuno ha avuto il proprio “colpo di vento”.

Comprendo che ognuno, adesso, ha davanti un panorama a se, e no, non si può generalizzare.

Così mi limito a porti delle domande al quale solo tu potrai dare risposta e solo tu, dentro, potrai sentire cosa producono.

Osserva cosa in questi giorni settembrini è maturato in te. Respiraci dentro.

Osserva cosa è accaduto. Stai, come se guardassi un film coinvolgente.

Cosa senti?

Dentro di te, cos’ha spalancato quella porta chiusa?

Quali emozioni si sono affacciate in te e cos’hanno prodotto?

Gli accadimenti di questo mese, a quali prese di coscienza ti hanno portato?

In che modo, adesso, senti di rapportarti alla vita?

Quali scelte hai fatto?

Cos’hai smesso, cos’hai iniziato?

Il tuo forte colpo di vento personale, che panorama ti mostra ora?

Il radicamento interiore delinea il cammino e da qui puoi sentirlo.

Ogni risposta a queste domande, apparentemente banali, toccano tasti interiori che producono sensazioni, percezioni, emozioni, pensieri. Sentimenti, deduzioni e ulteriori osservazioni introspettive.

Ascolta cosa senti e non fare altro, non serve altro.

Lascia che tutto si dispieghi davanti a te, ti accorgerai di come tutto abbia in se un profondo senso.

Ogni cosa ti sta mostrando qualcosa che sta prendendo forma, che sta prendendo vita, che sta prendendo una direzione.

Stai prendendo il tuo posto nel grande Albero dell’Esistenza.

Lascia che accada e prosegui, il mese di ottobre continuerà il suo crescendo energetico e molto altro accadrà dentro di te. Così come fuori di te.

Ti racconterò in questi giorni; vero, lo farò in modo generico, ma se entrerai in alcune parole che toccheranno te, e te soltanto, avvertirai il vibrato interno che ti indirizza.

Lasciati condurre dal canto della vita che con il suo esistere si esprime anche attraverso di te.

Adesso però vai dentro e continua ad ascoltare cosa le mie domande hanno prodotto e ti accorgerai che sono preludio di ciò che verso di te si sta muovendo.

Dal canto mio posso dirti che se vuoi posso prenderti per mano e portarti a comprendere e consapevolizzare ulteriormente ciò che ancora ti sfugge attraverso la consulenza individuale. Anche questa la mia forma di rendere servizio.

E possiamo restare in contatto anche su Facebook. 

Con Forza, Coraggio e Fede.

Siate Luce!

Stefania Ricceri

 

Please follow and like us: