E NEL MARZO DEL 2022…

La via d’uscita è dentro.

E nel Marzo del 2022… succede che ti accorgi, non di quello che sarà, non di quello che è, ma di quello che già è accaduto; solo che eri distratto, oppure non stavi ascoltando o, forse, eri troppo convinto di altro da non accorgerti di quanto stesse accadendo.

Marzo è la presa di coscienza, la vibrazione dopo l’implosione.

Una vibrazione che porterà ad accorgersi che un qualcosa è accaduto e che, nel produrre le conseguenze, stimolerà ognuno a “riavvolgere il nastro” nel tentativo di ricordare quanto è successo per il verificarsi di quello che apparirà dinanzi i tuoi occhi.

E nel marzo 2022...

Nel guardare altrove non hai osservato il movimento e, nell’apatia di un’impressione statica, ti sei perso il prendere forma di un qualcosa che voleva mostrarti la direzione in cui procedere al fine di scansarti un po’ più in là.

Le onde, il nettare, lo zuccherino di libertà e le promesse delle promesse sulle promesse, con le parti che si spartiscono le zone, avvolto come da un’intorpidente, non hai fatto caso al movimento ondulatorio delle energie che portavano aria sovraccarica di elettricità.

E nel Marzo del 2022…

Nel guardare al cielo con i piedi a casaccio, il fulmine silente si scaglia in terra così da portarla ad aprirsi e creare le crepe delle crepe dal quale fuoriesce il sangue che parla all’umanità.

Umanità meccanica, intorpidita; umanità incazzata e sempre più divisa, rancorosa e frustrata, amara e avvelenata.

Umanità che si scaglia contro il mondo e da tutta la colpa al mondo e che non si accorge che le bombe le butta l’umanità.

E allora come può essere pace mentre dalle bocche esce l’acido che vuole frantumare il prossimo e, nel caricarsi della rabbia indigesta, vomita sul prossimo le proprie sconfitte dando la colpa al mondo.

Un mondo cattivo, sbagliato, sporco, violento… 

E così, da una cosa infinitamente piccola, si è passati ad una cosa infinitamente grande…

Nonostante gli estremi entrambe producono e fomentano paura, una paura crescente di vivere che si intensifica minuto dopo minuto.

E nel Marzo del 2022…

La colpa di tutto questo non è del mondo, in verità non c’è colpa, c’è responsabilità, un qualcosa che comporta un’azione, una risposta che è venuta a mancare troppo a lungo perché sempre più attenti alla scatola rettangolare che non al battito del proprio cuore.

E non lo dico in termini di “volemose bene”, lo dico in termini di ascolto, semplice e fluido ascolto di sè e dalla vita tutta.

Dal “volemose bene” siamo ancora molto distanti, troppo intenti a colpirci e a vomitarci addosso, quell’elevazione del grado di coscienza di cui tanto si parla è rimasto lì, dove?

Non lo so, dev’essersi perso tra una calpestata e l’altra, verso noi stessi e verso il nostro prossimo.

Quando qualcosa si ripete vuol dire che la lezione non si è imparata.

Lo sappiamo tutti, ma così intenti a sparare a zero su tutto non ci accorgiamo, tra le altre cose, che no, non abbiamo ancora imparato.

Ci dobbiamo sbattere la faccia un’altra volta… meno male che ne dovevamo uscire migliori!

Pizzi e merletti, zuccherini e cuoricini, marmellate e meringhe ne possiamo mettere a volontà, ma non servirà, perché adesso, in rapida successione e con velocità impressionanti, dovremo fare bene i conti con noi stessi.

E nel Marzo del 2022…

La chiamata è continua, ancora pochi rispondono davvero.

La chiamata non è eterna e, per quanto nuovamente a suo tempo ritornerà, la vita consiglia di risponderle adesso.

Nel frattempo, guardando in là, scorgo un oasi di quiete e colore, armonia e fluidità.

Il genere umano che, libero dalle proprie zavorre, volge all’edificazione delle Bellezza in un clima di vera fratellanza e genuino tenersi per mano.

Ma adesso siamo qua, molliamo la resistenza, lasciamo andare la smania rabbiosa, facciamo pace con le nostre frustrazioni e mettiamoci in ascolto del nostro battito.

Ricordiamoci di essere umani, guardiamo il mondo e prendiamoci la responsabilità delle nostre azioni, il mondo non è sporco, siamo noi che lo sporchiamo.

Compiamo un atto di umiltà e compassione verso noi stessi.

La via d’uscita è dentro e in nessun altro luogo.

E nel Marzo del 2022…

Fino a che la tua rabbia sarà più forte dell’amore che provi per la vita nulla muterà e nulla guarirà.

Quando lascerai all’amore il timone, ogni cosa andrà a posto senza che tu muova un solo dito.

C’è un pezzo di strada da fare, non lungo, ma importante.

In questo tratto di percorso incontrerai tante cose che non ti piaceranno, che non comprenderai, che non condividerai.

Avverranno cose impattanti e fortemente toccanti.

Questa strada è la via della liberazione, questa strada è lo scossone per il tuo ridestarti.

Da questo impareremo e allora sì che poi andrà tutto bene, e allora sì che ne usciremo migliori.

Ricorda però:

Resteremo, resterete, resteranno in pochi, ma da pochi diverremo, diverranno, diverrete, molti e molti e molti.

Siamo tutti in bilico, camminanti funamboli.

Solo attraverso la ricerca dell’equilibrio possiamo imparare a mantenerlo.

Nel tempo del Giusto e della Giustizia non guardare ancora fuori, vai dentro e troverai la via d’uscita.

Ora non è tempo per lagnarsi e piangersi addosso, non è tempo di paura e isteria.

Ora è tempo di accorgersi e affrontare.

É tempo di attraversare la tempesta con la forza interiore di chi sa che una volta fuori non troverà ciò che era e neanche ciò che è.

Tutto, proprio tutto è destinato a riformularsi, niente, mai più niente sarà come ieri o come oggi.

Questo è il tempo dei Guerrieri della Luce, sono quelli che sanno camminare nel buio più fitto perché mossi dalla Fede; li incontrerai armati di spada e se necessario non esiteranno ad utilizzarla, sono quelli che con cuore impavido vanno nel mondo perché sanno che Il Regno dei Cieli è qui.

E torneremo a guardare le stelle.

Procedo contemplando il mistero che mi avvolge e nel quale respiro il soffio Sacro della vita.

Per “Le 22 Porte Arcane“, il viaggio di sola andata per imparare a far danzare I Tarocchi nelle tue mani attraverso un’esperienza di riscoperta della tua spiritualità, contattami via mail: fiammadivinatarocchi@gmail.com

E il viaggio continua…Iscriviti al Gruppo Facebook, ogni domenica, in diretta, dalle ore 11,45, con la possibilità che venga estratto un Arcano per te.

Se vuoi approfondire con la tua consulenza con i Tarocchi online in video chiamata mi trovi qui.

Possiamo anche restare in contatto su Facebook.

Con Forza, Coraggio e Fede.

Siate Luce! 

Stefania Ricceri 

Please follow and like us: