IL VIBRATO 2022 AVVIA LA RIVOLUZIONE INTERIORE

L’elaborazione delle forme da vita a nuove forme trasformando le cose.

Il Vibrato 2022 avvia la rivoluzione interiore, un processo fortemente trasformante che richiede dei tempi nella naturalità delle cose, ma che, lungo il suo procedere, produrrà sostanziali mutamenti nell’essere.

Ebbene, ci troviamo al punto dei punti.

Punto in cui tutto sembra fermo, eppure, tutto si muove.

Gli individui, in questo tempo di grande spettacolo mediatico sperimentale, hanno imparato bene a nascondere, nel sentirsi denudati, ciò che davvero sentono.

Li vediamo lì, rassegnati, passivi, ormai apatici dinanzi tutto quello che non accade.

Sembrano vivi e attivi, la loro bocca pronuncia parole, estreme perlopiù, dunque in apparenza sembrano attive, vive, ma no, non è così.

Un gran numero di individui cammina senza camminare.

Parla senza parlare.

Vive senza vivere.

E il gioco continua, e gli estremi ancora si estremizzano mentre, nel centro, ancora pochi osservano l’evolversi degli eventi.

Ce n’è per tutti i gusti.

Dall’inoculato convinto allo spiritualnewage sfegatato che decide che il termine “essenziale” significhi vivere di stenti e vomita continuamente il suo “io posso farne a meno” come fosse ormai un mantra.

E tra le fazioni troviamo il fissato, “ligio ai doveri civili”, che redarguisce con acidità chi la vive diversamente e ancora chi, negli ambienti “ommmmm”, manda le peggio maledizioni ai governanti di un paese che sì, sembrano messi lì, in quel della sede del parlamento, come fosse un grande reparto geriatrico. 

E allora no, c’è ancora qualcosa che non va, forse.

Osservare questa partita a “buttiamoci merda addosso a più non posso” alla fine non lascia né vincitori né vinti, in compenso, però, tutti pieni di merda, sì.

Che sia questo lo scopo del gioco?

Ma se è davvero questo, chi la vince la partita?

Arbitro, fai qualcosa!!!!

Il Vibrato 2022 avvia la rivoluzione interiore.

Solo che, l’arbitro non c’è…

Dunque accade che sopraggiunge un cambio vibrazionale non indifferente in questo mese di Febbraio e, finalmente, il 2022 inizia ufficialmente.

E allora tremate, perché il tempo è arrivato e quel dito che si è tanto bravi a buttare fuori, adesso, inizierà a ripiegarsi in dentro.

E alla vita non frega un cazzo se vogliamo farlo o meno.

Qualcosa di incontrollabile quel dito lo farà rientrare e non sarà più possibile continuare a dire che la colpa è del mondo, degli altri o del fottuto sistema.

Neanche sarà possibile più svalangare merda addosso al prossimo in quanto, ora la coscienza si risveglia e, come un grillo parlante, s’insinuerà in crescendo nei meandri profondi dell’essere, scuotendolo.

L’individuo si rivela guardando i suoi errori

Il Vibrato 2022 avvia la rivoluzione interiore.

E la coscienza nel risvegliarsi farà pressioni e indurrà l’individuo a comprendere portandolo a prendere una posizione nuova, allineata, in armonia con il creato.

Il cambiamento rivoluzionario non avverrà nelle strade, avverrà negli esseri di buona volontà.

Avverrà in chi si accorgerà che un atto d’amore è più forte di tutto e che attraverso un atto d’amore ogni cosa fila fluida.

Ma siccome non è il momento di cadere in troppi smielamenti, invito all’ascolto e all’osservazione.

Invito ad un’azione misurata e concreta, congruente e responsabile.

Chi è sull’orlo del baratro cadrà e con il tempo gli verrà data la possibilità di rialzarsi.

Chi si sente perduto si ritroverà.

Chi si è annullato si riformulerà.

Chi ha nuociuto pagherà con vividi interessi, ma poi, nell’imparare la lezione, ricomincerà.

Chi avrà emarginato resterà solo per poi riconciliarsi.

E la ruota gira e il vento cosmico ci mostrerà cos’abbiamo calpestato lungamente illudendoci di essere più grandi e più belli.

Non abbiamo nulla da temere però, tutto è funzionale alla profonda comprensione di una cosa misteriosa e unica:

Il Regno dei cieli è qui.

É tempo di accorgersi.

Siamo soli, sì, ma non siamo soli.

Solo che per comprenderlo, adesso, è necessario attraversare la terra di mezzo riscoprendo chi sei davvero.

Ai Guerrieri, a tutti coloro che credono, il momento è arrivato e proprio quando tutto sembra perduto, tutto diventa possibile.

I veli stanno irrimediabilmente cadendo, la rivelazione manifestando, le dimensioni fondendo.

C’è davvero tanto da scoprire e no, questa non è affatto la fine, tutt’altro!

Avanti tutta!  

E torneremo a guardare le stelle…

Procedo contemplando il mistero che mi avvolge e nel quale respiro il soffio Sacro della vita.

E il viaggio continua…

Se vuoi approfondire con la tua consulenza con i Tarocchi online in video chiamata mi trovi qui.

Possiamo anche restare in contatto su Facebook.

Iscriviti al Gruppo Facebook, ogni domenica, in diretta, dalle ore 11,45, con la possibilità che venga estratto un Arcano per te.

Con Forza, Coraggio e Fede.

Siate Luce! 

Stefania Ricceri 

Please follow and like us: